Relazioni annuali sulla sicurezza

L'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie pubblica annualmente e trasmette entro il 30 settembre al Ministero dei Trasporti, al Ministero delle infrastrutture ed alla Agenzia Ferroviaria Europea (ERA – European Railway Agency) la relazione sulle attività svolte nell'anno precedente (art. 7 del Dlgs n. 162/2007). La relazione annuale della sicurezza (nel seguito Rapporto) è redatta in conformità alle linee guida emanate dall'ERA e contiene informazioni circa:

  • l'evoluzione della sicurezza ferroviaria compresa una sintesi dei CSI
  • le modifiche sostanziali apportate alle norme nazionali in materia di sicurezza ferroviaria
  • l'evoluzione della certificazione di sicurezza e dell'autorizzazione di sicurezza
  • i risultati e l'esperienza acquisita nella supervisione dell'attività dei Gestori dell'infrastruttura e delle Imprese ferroviarie

Il rapporto si basa anche sulle informazioni che annualmente, entro il 30 giugno, le Imprese ferroviarie ed i Gestori dell'infrastruttura devono inviare all'Agenzia con le Relazioni annuali della sicurezza, ai sensi dell'art. 13, comma 4, del Dlgs n. 162/2007; al riguardo sono disponibili le "Linee guida per la redazione della relazione annuale della sicurezza".

Per l'invio ai Ministeri interessati il Rapporto relativo agli anni 2009 e 2010 è stato accompagnato da una "Relazione sulle attività svolte dall'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie nell'anno in esame e i primi elementi sull'attività svolta nell'anno corrente fino al 31 agosto".

Per gli anni 2011 e 2012 le informazioni ai Ministeri interessati sono state anticipate tramite un documento descrittivo dell'andamento della sicurezza, contenente le maggiori criticità emerse nell'anno di riferimento.

Nella sezione "Rapporti" sono disponibili i documenti trasmessi all'ERA, mentre nella sezione "Relazioni accompagnatorie" sono disponibili i documenti trasmessi ai Ministeri interessati insieme o in anteprima rispetto al Rapporto inviato all'ERA.